Skip to content

Esperimento in diretta chat

27 marzo 2011

a unanime richiesta riprende la pubblicazione dei dialoghi transoceanici fra Milo Ionesco e Samu El Gloria Beckett


 

sicuramente qualcosa metterò nei prossimi giorni nel blog:
un paio di video che ho fatto con Tomas


uno dei miei tipici interventi rumoristici col basso ed il ragazzino che gestisce sulla laptop alcuni rumori che avevo precedentemente registrato


uh
bene


invece io oggi
per la prima volta nella putalife
proverò il mate cocido


ah, bene
sommamente sperimentale


si


ci sarà documentazione dell’evento?


mmmhhh
non ci avevo pensato


certo che non va bene nè per nadanullasounds
e neanche per nadanullaimages


no, è un classico evento stupido di quelli di nadanulla


dovremo fare un blog solo per quello?


nadanullamate


è un aneddoto di quelli in cui non succede un tubo


lo provi amaro o zuccherato?
dammi più elementi riguardo alla situazione


guarda


non credo amaro
lo proverò amaro e poi sicuramente ci aggiungerò zucchero
o miele


il mate cocido si può bere caldo
a me piace amaro
ma anche dolce
si può lasciar raffreddare
metterlo in frigo e zuccherarlo parecchio
è buono


si, stavo leggendo appunto questo nelle istruzioni


questa prima volta lo berrò caldo


ce l’hai nei filtri?


si


bene
non lasciarceli troppo
il mate ha la particolarità di colorare per molto tempo
non come il tè
che infonde tutto subito
per questo va bene berlo con la bombilla
cebandolo un po’ per volta


se lasci il sacchetto più di 5 minuti diventerà una vernice cinese verdastra
imbevibile
e oltretutto è corrosivo per lo stomaco


qui dice 3 minuti


perfetto


bene
metto l’acqua sul fuoco


sacchetto nell’acqua bollente


tic tac tic tac


che emozione



pronto


dai


troppo caldo


soffiaci e mescolalo


sa…


sa di…
di…


di…
MATE


uh
interessante


ora l’ho bevuto amaro


sembra essere un po’…
un po’…


amaro

AMARO


certo


non so se metterci lo zucchero
o il miele


servilo in tre tazzine
e provalo
in una amaro
in un altra col miele
e nell’altra con lo zucchero


“La cerimonia del mate”
Film di Milo Bertolucci


uau
appassionante


 l’ha provato anche V…
“sembra di bere fieno”



bevete fieno da quelle parti?


no


Brian Fieno? il famoso musicista e produttore di musica ambientale naturista?


(ne sta lentamente uscendo un post)


si vede che anche V ha i suoi superpoteri inutili, come noi
“conosce il sapore del fieno senza averlo mai bevuto”


come sempre, le donne sono superiori in tutto


certo
anche nelle cose inutili

potrei dire: “soprattutto nelle cose inutili”
però sarebbe politicamente scorrettissimo


si
questo non lo scrivo


no
soprattutto per Carmencita, hai visto com’è sensibile


(questo nemmeno lo scrivo)

Annunci
3 commenti leave one →
  1. 28 marzo 2011 18:50

    Questo commento è stato eliminato dall’autore.

  2. 28 marzo 2011 18:52

    In realtà il fieno ha un suo caratteristico sapore fienoso che non è necessario averlo bevuto per conoscerlo. E nemmeno avere vissuto in una malga. Probabilmente è un gusto primario, come il dolce, salato, amaro, acido.
    Più o meno come il “che sapore di m***a, non è che uno l'ha necessariamente assaggiata

  3. 29 marzo 2011 15:21

    comunque adesso che sembra passato il brutto momento di blogger e del suo rapporto con le foto, ho potuto aggiungere l'illustrazione, per facilitare la comprensione ai più

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: