Skip to content

CONTINUA – ALTRI INDIZI

17 gennaio 2011
(qui tutto quanto)

Torniamo al famoso numero di Musica Jazz con la monografia su Art Blakey; riporto ciò che segue, estratto dall’inserto curato da Giuseppe Piacentino (una volta gli inserti erano qualcosa che si poteva staccare dal resto della rivista, adesso non è più così, a meno di non distruggerla; ma questo non c’entra niente):

 
Wynton Marsalis dipinge Blakey come un’eroinomane, e, nonostante io non provi particolare simpatia per Marsalis, devo prendere atto delle sue parole; anche se, come più avanti dice lo stesso Piacentino, “le testimonianze dei jazzisti non di rado sono inattendibili”. Per esempio: la presenza di Marsalis nei Jazz Messengers è dei primissimi anni ’80, quindi Blakey, essendo nato nel 1919, non poteva avere “più di settant’anni”; comunque sia, riprende quota l’ipotesi di El Gloria sul motivo della presenza del batterista di Pittsburgh nella foto famigerata. Anche se altre incongruenze possono essere rilevate (il testo originale è stato recentemente pubblicato dal El Gloria su Nada), per esempio “Paso por la puerta de la iglesia mientras intento llegar a la direccion” fa capire che colui che per il momento indicherei solo come il testimone, chiunque esso sia, sta entrando in chiesa, o al limite uscendone, mentre più tardi si legge “El tipo al que espero, no aparece”, e quindi: c’è un appuntamento con qualcuno (che non arriva) all’esterno della chiesa, e allora perchè il testimone starebbe entrando attraverso il portone? oppure, se sta uscendone, cosa ci faceva in chiesa?

Come ho raccontato, si è verificato un affastellarsi di eventi casuali a partire dagli ultimi giorni del 2010; da uno dei quali, parecchio simpatico, è scaturito questo:

in breve, scopro di essere stato sceneggiato dall’autore di un blog che seguo, ed invito a leggere questo post, fin dentro nei commenti, per capire, anche perchè probabilmente ritornerò sull’argomento. Rilevo che sono ritratto abbastanza più vecchio di quello che sono, ma tutto sommato, anche più magro.
Si potrebbe obiettare che tutto ciò ha scarsa attinenza con l’indagine che stiamo conducendo, ma aspetterei a parlare; tant’è vero che aggiungo un altro elemento, un mio autoritratto giovanile, e poi smetto, per non bruciare tutto l’asado, come si dice:

Con un unico chiarimento, per il momento: l’impermeabile (che ho tuttora) appeso sullo sfondo è effettivamente un Perramus.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: