Skip to content

post digestivo

27 gennaio 2010

sono tornato; ho pranzato fast food in un mac, tanto che mi è rimasto l’effetto fast blogger
(spero più tardi di non avere l’effetto fast prot)

e il fast burp
incontrollabile

di quello ne soffro già

io ce l’ho dalla nascita

ruttman

nei primi giorni della mia vita mi facevano fare il ruttino dopo mangiato
tutti contenti
e non ho più smesso

la solita preoccupazione di soddisfare gli altri…

certo, ma comincio a sospettare che adesso quelli che ho intorno non siano così contenti

invece, ti ricordi che mia madre era così educata
quand’ero bebè, ogni volta che ruttavo mi tirava un ceffone

non per questo hai smesso

una zia di V
una signora molto educata e dall’eloquio elegante
ci ha raccontato che una sua amica
un’altra signora molto elegante e dall’eloquio educato
era stata il venerdì a una festa di compleanno
a un matrimonio il sabato
a un battesimo con rinfresco la domenica a pranzo
le tre volte mangiando esageratamente
per la domenica sera
l’avevano invitata ad una cena in un ristorante
non ne aveva nessuna voglia
ma
per non fare brutta figura
ci andò

(ciò mi ricorda un film dei monty python)
dai

quando arrivò il momento, il cameriere le chiese cosa desiderava
lei aprì la bocca per rispondere
e le uscì un rutto clamoroso
che risuonò in tutto il ristorante
che
come immaginerai
era un posto molto elegante

si, effettivamente sembra un film dei monty python

quando mi ricordo questa cosa mi torna un pò di allegria

circa 30 anni fa
avevo, non so se il primo, ma sicuramente uno dei primi walkman arrivati nella nazione
un sony
eccellente
(me lo vendette un tizio che sicuramente l’aveva rubato)
in quell’epoca me ne andavo dovunque con il mio sony walkman con degli enormi auriculari
felice
pero ovviamente tuuutti mi guardavano come se fossi sceso da un disco volante
un giorno salii su un autobus senza togliermi gli auricolari, presi il biglietto e andai a sedermi in fondo,
ascoltando musica molto forte
mi sedetti
e mi venne un ruttino
credevo di averlo emesso con discrezione

jua

in effetti mi sembrò di sentire qualcosa che non ricordavo in quel brano
e subito mi accorsi che le 22 teste davanti a me mi guardavano fissi con un’espressione schifata
compreso l’autista dell’autobus
da quel giorno cominciai ad emettere con attenzione i suoni corporali

in pubblico

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: